12 Maggio 2018 – I ran and got tired (rassegna Fabbricanti di Mondi)

Ciao

siamo contentissimi della rassegna di drammaturgie originali FABBRICANTI DI MONDI, che abbiamo voluto fortemente e che arriva il 12 Maggio alla fine della sua prima edizione.

A Maggio ospitiamo la compagnia I Patom Theatre con lo spettacolo  I Ran and Got Tired, qui di seguito il trailer dello spettacolo, per una anticipazione di ciò che vedrete.

Vi aspettiamo sabato 12 Maggio 2018 alle ore 21 presso The Art Land, all’interno del Lotto 10 della Fabbrica del Vapore.

Ingresso

  • INTERO: 12 euro
  • RIDOTTO: 10 euro (<25 anni, >65 anni e tesserati TheArtLand)

Info e prenotazioni: telefonicamente al 3389345220 o via email a [email protected], fornendo un cognome e il numero di posti da prenotare.

Vi aspettiamo!
Lyra Teatro


I Ran and Got Tired

  • attrici: Aude Lorrilard, Vita Malahova
  • regia: Magnus Errboe
  • musiche: Alberto Barberis

I Patom Theatre trova la sua ispirazione nell’autore russo surrealista Daniil Charms (1905-1942): uno degli ultimi rappresentanti dell’avanguardia russa. Fra i grandi letterati russi del Novecento, Daniil Charms è forse finora il meno conosciuto. Il suo umorismo, affilato e nero, rivela un’estrema sensibilità e una profonda umanità. Con il suo linguaggio d’avanguardia Daniil Charms riesce a parlare di temi sociali come la povertà e l’ingiustizia, o filosfici come l’assurdità dell’esistenza, con una comicità seria.
I ran and got tired è uno spettacolo che si guarda come si legge una favola: capitolo per capitolo. La storia ha come soggetto la relazione tra due personaggi surreali, un uomo cuscino e una donna fisarmonica, e si svolge in un’atmosfera piena di momenti inaspettati e di situazioni assurde in cui questi provano a capire il funzionamento delle piccole cose della vita. Osservare l’altro, avvicinarsi, guardare, osare, toccare in tutti i modi possibili. Le azioni si svolgono in una casa in cui i muri non esistono ma la finestra agisce come protezione e i fatti si succedono non in modo razionale, ma unicamente seguendo la logica dei personaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

12 − 11 =