Chi siamo

L’associazione Lyra Teatro è stata fondata a Milano nel 2012, dopo un’esperienza di alcuni anni come collettivo informale. Il lavoro del gruppo è stato focalizzato fin da subito sulla drammaturgia contemporanea. Nel primo triennio di attività è stato affrontato un percorso di indagine sul tema della menzogna attraverso tre commedie di autori molto diversi tra loro per nazionalità, stile, registro:Kvetch di Steven Berkoff, Chi ruba un piede è fortunato in amore di Dario Fo e All Out, opera velenosa del drammaturgo americano John Zodrow inedita in Europa. Nel 2015 è stato prodotto lo spettacolo Amorica, drammaturgia originale liberamente ispirata alle vicende della famiglia Roosevelt, mentre nel 2017 hanno debuttato Anti(Real)Gone, una riscrittura radicale del testo sofocleo in toni pop e fumettistici, e Time Lapse, testo originale dalle atmosfere livide e cupe, dove si racconta un violento dramma familiare. Nel 2018 vedono la luce gli spettacoli Ascolto, testo originale basato sulle interviste ai volontari di un telefono amico (associazione A.R.A.S.), e Relativity, riadattamento del libro “Tre Volte all’Alba” di Alessandro Baricco, dove viene indagato, tramite un paradosso temporale, l’unicità dell’individuo e l’uguaglianza dello stato umano.

Parallelamente alla produzione e circuitazione dei propri spettacoli, Lyra Teatro ha realizzato iniziative volte alla promozione dei lavori di drammaturgia originale di compagnie emergenti, tra cui la rassegna No Spoiler, svoltasi nella primavera del 2016 a Macao, all’interno della quale sono stati presentati otto spettacoli realizzati da artisti di Milano e Pavia. Dal settembre 2017 la compagnia è attiva presso il Lotto 10 della Fabbrica del Vapore, nell’ambito del progetto The Art Land. Qui produce i propri lavori, realizza la rassegna di drammaturgie originali Fabbricanti di mondi (con le stagioni 2017/18 e 2018/19), ospita spettacoli di compagnie indipendenti da tutta Italia (tra i quali Antonello Taurino, Teatro Prisma, e molti altri) e organizza workshop con insegnanti di livello internazionale come il famoso drammaturgo inglese Simon Stephens, al cui seminario hanno partecipato autori provenienti da tutta Europa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 3 =