25 Gennaio 2020 – Che farebbe Cyrano?

ciao

nuovo anno e nuovo appuntamento con la stagione di Fabbricanti di Mondi, alla Fabbrica del Vapore. Ci vediamo sabato 25 gennaio alle ore 21, con la Compagnia CRACK24, e il loro imperdibile Che farebbe Cyrano? (evento facebook).

Uno spettacolo che vi catturerà dal primo istante e vi farà vibrare, come solo la vita sa fare!
Godetevi il trailer sotto, giusto un primissimo assaggio!

Lo spettacolo gode del patrocinio del Municipio 8

INIZIO SPETTACOLO | h 21:00
DURATA | 60’
INTERO | 12,00 €
RIDOTTO | under 25 – over 65 | 10,00 €

Fabbrica del Vapore – Lotto 10 
Via Procaccini 4, Milano

Come arrivare
  • Tram: 10 – 12 – 14 (Cim.Monumentale/ Via Bramante)
  • Bus: 155 (Cim.Monumentale/ Via Bramante)
  • Metropolitana: MM5 (fermate Cenisio o Monumentale) – MM2 Garibaldi

I posti sono 60 per serata: è consigliato

  • verificare rapidamente le disponibilità e prenotare per tempo, scrivendo a [email protected] o chiamando al 338.9345220, fornendo cognome e numero di biglietti desiderati
  • solo a seguito di conferma della disponibilità, procedere al pagamento con paypal attraverso il link riportato sotto

Vi aspettiamo!
Lyra Teatro

Che farebbe Cyrano?

Testo: Paolo Canfora
Con: Erica Landolfi, Paolo Canfora

Quanto può cambiare la vita di una persona se il destino decide di mettersi di traverso?
E come si reagisce? Si reagisce, oppure si resta bloccati, aggrappati all’istante prima del cambiamento nella speranza che non sia mai successo?
Alessandro è un uomo con un appuntamento fisso. Ogni settimana sale in macchina e percorre qualche centinaio di chilometri per incontrare una persona ricoverata in una clinica. Qui, in una saletta affacciata sul parco dell’istituto, trova Anna, paziente lungodegente. Il primo incontro non è dei migliori, ma ne seguono altri e tra i due sconosciuti si inizia a creare un rapporto particolare, fatto di avvicinamenti e
allontanamenti, di sostegno reciproco, di una conoscenza più profonda.
Fin dall’inizio però si intuisce che potrebbe esserci qualcosa di più dietro a questi incontri sempre meno casuali.
Il testo propone un teatro basato sulla parola e sulla relazione, e ci mostra, in una continua alternanza di leggerezza e tensione emotiva, le conseguenze di due solitudini, i diversi modi per affrontarle, i diversi tentativi per aiutarsi ad uscirne, ponendo l’accento sul fatto che non sempre quello che consideriamo agire
per il bene di un’altra persona viene percepito e recepito come avevamo progettato.

Compagnia Crack 24
Un gruppo di 24 attori provenienti da diverse regioni di Italia e con differenti formazioni accademiche teatrali, dopo il comune percorso di alta formazione presso la Shakespeare School di Torino diretta da Jurij Ferrini, si è scelto per creare insieme una propria realtà teatrale. Nel 2017 debuttano in “Sogno Americano” al Teatro Civico Garybaldi di Settimo Torinese e replicano nel corso dell’anno alla Cavallerizza Reale di
Torino. Nel 2018 decidono di costituire insieme l’Associazione Culturale Crack24. Nel corso dell’anno, oltre a replicare “Sogno Americano”, si dividono in piccoli gruppi, lavorando a nuove creazioni: “Effetti indesiderati anche gravi”, che debutta a marzo al Teatro Gobetti all’interno della rassegna “Il cielo su Torino”, “Le prénom”, prodotto dalla compagnia Doppeltraum Teatro, con il patrocinio della Fondazione Piemonte dal Vivo. Nel corso del 2019 tiene un appuntamento mensile di varietà teatrale “Pillole di
Crack24” presso il Circolo Arci L’Anatra Zoppa, e ad aprile debutta con “Che farebbe Cyrano?” all’interno della rassegna “Fermata Bengasi”. Inoltre, sempre nel 2019, la compagnia ha vinto il bando Hangar della Regione Piemonte per lavorare alla produzione di una trilogia di spettacoli da mettere in scena nel 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

5 × 4 =